MICHELE LENZI - Il Cielo In Una Stanza

Anno: 2005
Cod. FFDS 038 (FFDS 038-S versione strumentale)
Featuring: Lidia Centineo
Produzione: Fourth Floor Digital Studio

Michele Lenzi: Il Cielo In Una Stanza

Un album (o se vogliamo essere più realisti un demo-album) che ha richiesto oltre due anni di lavoro per 12 brani il cui filo conduttore dettato da Lidia Centineo, autrice di quasi tutti i testi (eccetto naturalmente le due cover, lo strumentale "Euges" e "Dedicato Alla Mia Amica", una ballad quasi da banda di strada e un po' zingara il cui testo stato scritto da Claudio Marmiroli).
Si affrontano i temi della famiglia, della casa, degli amici e del proprio futuro, come sempre incerto ma pieno di speranze e buoni propositi. Non manca l'amore per gli animali e le cose belle della vita come la nascita di un bimbo e l'emozione di percorrere questa nuova avventura (Lidia diventata mamma il 15 dicembre 2003) o il gusto di vivere in una giornata speciale dove di speciale c' la semplicit e la gioia di sapersi godere la vita, con un po' di sano egoismo, estraniandosi dal resto del mondo.
Ci sono i dubbi e i rimpianti di qualche sogno lasciato in un cassetto che tuttavia muta nel tempo come gli interessi della vita. C' la scoperta e rivalutazione del presente e di quello che conta davvero e che si rincorre continuamente e freneticamente nella consapevolezza che inevitabilmente prima o poi ........ non ci sar pi niente.
Questa costante e stabile inquietudine percorre tutta la realizzazione dell'album le cui registrazioni sono avvenute a Bologna tra luglio 2002 e dicembre 2004 presso il Fourth Floor Digital Studio. Le voci e le bonus tracks sono state incise nello studio di Lidia Centineo.
Un po' fuori dal coro "Euges", brano acustico composto nel lontano 1990 e dedicato all'allora neonata Eugenia Lorrimar che trova spazio in questo album con una versione inedita a due chitarre sorrette da un basso in punta di piedi. Oltre a "Euges" anche "Dedicato Alla Mia Amica" e "Una Giornata Speciale" sono composizioni dei primi anni novanta che sono state rispolverate, riarrangiate e completate dopo un decennio di decantazione negli archivi del Fourth Floor Digital Studio. Anche l'introduzione di "Stabile Inquietudine" trova origine da un frammento d'archivio.
La copertina e il titolo sono ispirati al classico di Gino Paoli di cui stata fatta una versione a due facce, una nella ricerca di un arrangiamento raffinato ed elegante l'altra graffiante e un po' ossessiva ma davvero audace. L'altra cover Ziggy Stardust: un brano con cui io e Lidia ci confrontiamo da tempo e stavolta ne uscito un arrangiamento un po' maledetto ed un po' eccentrico stravolgendo anche in questo caso sequenze e tonalit dell'originale di Bowie. Il brano ripreso anche nella traccia 10 con una reprise che pi che altro la demo dell'arrangiamento che intendevo inizialmente realizzare con Lidia ma che poi stato eseguito in altro modo. Questo brano chiude di fatto l'album prima delle due bonus tracks realizzate da Lidia e Fabio dove ho suonato solo il basso e curato il missaggio.

Tracce 1-10
Lidia Centineo: voce
Fabio Ruggieri: voci aggiunte
Michele Lenzi: chitarre, basso, tastiere, programmazione batteria e drum loop, voci in "Ziggy Stardust Reprise"
Roberto Villani: piano (1), fisarmonica (5)

Bonus Tracks:
Lidia Centineo: voce, programmazione drum loop
Fabio Ruggieri: voci aggiunte, chitarre, programmazione drum loop
Angelo Ruggieri: voce bimbo in "Kissà Ki è"
Michele Lenzi: basso

Lista brani


01. Stabile Inquietudine (Centineo - Lenzi) [4:30]
02. Una Giornata Speciale (Centineo - Lenzi) [2:48]
03. Ziggy Stardust (D.Bowie) [3:14]
04. Non Ci Sarà Più Niente (Centineo - Lenzi) [3:47]
05. Dedicato Alla Mia Amica (Marmiroli - Centineo - Lenzi) [3:01]
06. Isotta (Centineo - Lenzi) [4:51]
07. Il Cielo In Una Stanza (Paoli) [5:32]
08. Temperature Simili (Centineo - Lenzi) [4:29]
09. Euges (Lenzi) [2:28]
10. Ziggy Stardust (reprise) (D.Bowie) [2:16]

Bonus Tracks:
11. Terra (Centineo - Ruggieri) [3:24]
12. Kissà Ki è (Centineo - Ruggieri) [3:33]

Commenti

Ripetersi non mai facile e migliorare ancora pi difficile, quindi come sempre mi aspetto severe critiche, visto che sono sopratutto quelle ad essermi di aiuto e stimolo per il futuro.
Ascoltate almeno 3 volte i brani dell'album ed inviatemi un vostro commento, ma mi può anche interessare l'impressione che avete avuto al primo ascolto, anche se questo genere di musica non è generalmente da "bella la prima".
Inviate i vostri commenti a info@michelelenzi.com
Se volete che il vostro commento venga pubblicato in questo sito specificatelo nella mail assieme al vostro nome o al nickname che volete far comparire.
Grazie dell'attenzione.

Bologna, 12 gennaio 2005